PRESS

«È un album godibilissimo nella resa, sorretto da precise scelte stilistiche e dal desiderio di giocare con determinati stilemi, di volta in volta scardinandoli.»
Wezla 22/01/2020

«Quello di Kape è un lavoro che di cristallizzanti definizioni di genere proprio non ha bisogno; nello sberleffo giocoso di certi, appunto, “Cliché” risiede la forza di un album che con l’usura dei codici espressivi instaura una lotta all’ultimo sangue.
Voto: 10/10»
System Failure 03/02/2020

«È un disco dinamico e leggero, sinuoso e complesso. Racchiude dieci brani, tutti costruiti con classe, in cui si snoda un percorso musicale che pur gravitando attorno a un genuino funky sound, attrae e converge le energie del rhytm blues, della disco sempreverde anni ’70 e splendide sfumature di scrittura folk, soul, r’n’b e motown.»
Music.it 13/02/2020

«Oggi c’è un uso e abuso di elettronica, quella fatta bene ma anche quella fatta male. Kape – ovvero Alessandro Sicardi – invece, recupera il sound anni ’70 senza scimmiottare troppo, nel rispetto di quanto è stato già fatto e con buone dinamiche musicali. Sforna così “Cliché”, un album tutto in lingua inglese, prodotto da La Stanza Nascosta Records, affidandosi ai compagni di viaggio Danilo Mazzone e Stefano Grasso. Dance, rhythm and blues, ballad, sfumature funk, si dipanano per tutto il disco, con momenti veramente godibili, soprattutto nei ritornelli.»
Shake Gpdf 27/03/2020

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close